VETRARBREYTIN

Romanzo definito «fantasy malato»

COMPRALO


IlLibro




Il desiderio e la mancanza possono essere ritenuti due facce della stessa medaglia, una creazione che è il risultato di una dialettica imperfetta che allo stesso tempo crea e distrugge, migliora e rovina. Cosa succederebbe se avessimo tra le mani un oggetto capace di inserirsi all’interno della nostra testa, di tessere al posto nostro i pensieri più remoti della nostra psiche e capace così di creare un incubo alimentato da paure e passioni, amore e atavico odio?
Immagini frammentate, pensieri confusi e azioni mancate si rincorreranno in una tremenda esperienza che legherà il destino di due persone senza nome, senza voce e senza volto, prigionieri di una trappola creata da loro stessi e che si anima plasmata dai loro sogni comuni, dalla brama di possedere sempre di più e dalla sofferenza di un’esistenza che si ritiene vacua e incompleta. Le loro saranno azioni animate da un intreccio di numerosi frammenti di culture diverse, illuminati da un filo invisibile che li salderà e allo stesso tempo li lascerà lentamente svanire, sommersi da desideri e mancanze che diventeranno pazzia.


mockupLibro3
mockupLibro2